Le marinature al miele: i segreti per la grigliata perfetta!

Il miele diventa protagonista di grigliate gourmet in famiglia e tra amici. 

Stanco del solito pollo arrosto, della braciola di maiale alla griglia o del filetto di salmone scottato? 

Oggi ti diamo un’alternativa gourmet per rendere le prossime grigliate speciali.

Un tempo, la marinatura era un metodo di conservazione alternativo per prolungare la  durata degli alimenti, oggi è piu spesso un escamotage creativo per insaporire piatti semplici.
In vista della Pasqua e della stagione delle grigliate all’aria aperta ecco tre ricette per marinature speciali a base dei nostri mieli biologici.

 

Miele di agrumi, vino bianco, olio di oliva, pepe bianco, paprika, zenzero grattugiato, rosmarino, una punta di cren, succo di arancia

Che siano costine, braciole o un taglio magro, il maiale avrà tutto un altro sapore se marinato con miele di castagno, birra rossa (oppure stout), senape antica, olio, scorza di lime, sale affumicato, trito di finocchio selvatico fresco o di foglie di sedano.

Miele di tiglio, gin, olio di oliva, pepe bianco e pochissimo pepe rosa, trito di erbe aromatiche (aneto, menta piperita e timo)

 

I nostri consigli

Tutte le marinature possono essere composte variando le quantità degli ingredienti a seconda di gusti e dosi della materia prima da marinare.
Ricorda però che un’eccessiva marinatura rischia di denaturare il sapore delle carni e un eccesso di parte acida rischia di farle cuocerle anzitempo.
Realizzata la marinatura, puoi riporla in sacchetti di plastica, immergerci le carni e conservarle sottovuoto fino al momento della cottura. 


Ricorda: il liquido di marinatura sarà ottimo per continuare a spennellare le carni sulla griglia!

Cosa aspetti?

Accendi la brace e condividi con noi il risultato della tua grigliata “marinata”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *