Meglio il miele o lo zucchero? Scopri le caratteristiche dei due dolcificanti più utilizzati.

Il miele e lo zucchero si contendono il primato dei dolcificanti più largamente utilizzati al mondo.

A prescindere dalle caratteristiche organolettiche che li differenziano, bisogna capire quale dei due preferire in determinate circostanze o per particolari utilizzi.

La composizione

Il miele e lo zucchero hanno composizione simile ma non uguale. Il primo infatti a differenza dello zucchero raffinato che possiede una percentuale pari di fruttosio e glucosio, ha una maggiore percentuale di fruttosio, oltre che un venti percento di elementi terzi tra cui vitamine, flavonoidi e sali minerali.

Grazie al contenuto di fruttosio, il miele risulta quindi più dolce, comportando una netta riduzione delle dosi di consumo giornaliere.

 

I benefici

Questo particolare zucchero ha anche un’altro vantaggio, ovvero quello dell’assimilazione più lenta che non solo diventa propedeutica all’attività sportiva, ma impedisce un picco glicemico nel sangue che potrebbe risultare pericoloso soprattutto per soggetti a rischio.

E vogliamo non parlare delle sue proprietà nutrizionali? Le vitamine del gruppo B e la vitamina C assieme al potere antiossidante dei flavonidi rendono il miele un vero e proprio superfood che in piccole dosi quotidiane darà grandi benefici.

Senza esagerare, sia chiaro!

 

La difficoltà nel dosaggio rappresenta l’unico limite del miele, che se non cristallizzato potrebbe, durante l’assunzione, superare la grammatura consigliata e accrescere quindi l’apporto calorico stabilito.

Nonostante ciò la naturalità estrema del miele e i suoi benefici nutrizionali dovrebbero farcelo preferire allo zucchero raffinato, senza tener conto delle tante sfumature organolettiche che ne differenziano il consumo.

Nei prossimi articoli vi spiegheremo perché e soprattutto in che modo sostituire, nell’utilizzo quotidiano, il miele allo zucchero. Differenziandone i benefici a seconda dell’età e degli stili di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *