La sopravvivenza è nelle mani della biodiversità. Ma la biodiversità è nelle mani di chi?

 

Il termine “biodiversità” rappresenta la varietà degli esseri viventi che popolano la terra e si misura a livello di geni, di specie, di popolazioni e di ecosistemi.

Batteri, farfalle, carnivori, uomini, insetti, orchidee e foreste tropicali sono solo alcuni degli anelli della catena della biodiversità del nostro intero ecosistema.

Uno scompenso in uno degli anelli che compongono questa catena provocherebbe danni irreparabili e ci ritroviamo oggi purtroppo a fare i conti con l’imminente rottura di alcuni di essi.

Salvaguardare la biodiversità significa proteggere la vita e lo si può fare quotidianamente.

Noi di ADI Apicoltura abbiamo deciso di prenderci questa importante responsabilità nel momento stesso in cui il trisavolo fondatore dell’azienda ha deciso di acquistare la prima arnia.

L’apicoltura, svolta nel rispetto delle api è infatti una delle più potenti armi contro il depauperamento della biodiversità.

La sopravvivenza di circa 4000 specie vegetali è dovuta alla vita degli insetti impollinatori che grazie al trasporto del polline operano un continuo rimescolamento genetico che contrasta il diffondersi di malattie e parassiti.

Mettere in pericolo la vita delle api significa mettere a rischio la sopravvivenza dell’intero ecosistema di cui siamo solo un piccolo anello.

Poco alla volta affronteremo i temi legati all’importanza della salvaguardia della biodiversità su cui poggiano argomenti di interesse quotidiano: dal cibo alla cosmesi fino al consumo responsabile.

 

Continuate a seguirci iscrivendovi alla nostra newsletter: vi terremo aggiornati e vi coinvolgeremo in azioni concrete per la salvaguardia del nostro ecosistema e, quindi, della nostra stessa vita sulla Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *