Stop allo spreco in cucina: avete mai riutilizzato i residui solidi dei centrifugati alla frutta?

Lo spreco alimentare è una delle piaghe della società dei nostri giorni.

Non siamo ancora abbastanza consapevoli della gravità della situazione e dell’impoverimento a cui andiamo incontro a causa del cibo che viene letteralmente sprecato di giorno in giorno.

Ogni anno, una famiglia produce circa 85 kg di scarti alimentari di cui due terzi potrebbero essere riutilizzati o perlomeno evitati.

Partendo dalle considerazioni più ovvie riguardo la necessità di istruire il consumatore ad una spesa parsimoniosa e mai troppo abbondante, sono decine i rimedi che possiamo applicare allo spreco alimentare. 

Cercheremo di settimana in settimana di aiutarvi in questo compito, fornendovi ricette svuota frigo o addirittura di recupero. 

Quanti di voi usano bere – ad esempio – un centrifugato vitaminico al mattino?

Sicuramente molti.

Sapete che lo scarto della centrifuga, ricco di fibre e nutrienti potrebbe essere riutilizzato?

Come? Ad esempio realizzando dei biscotti. Ecco la ricetta che vi proponiamo.

 

BISCOTTI ALLE FIBRE NATURALI

Ingredienti: 

-200 gr di polpa di frutta (scarto della centrifuga)

-300 grammi di farina semintegrale

-2 cucchiai di zucchero di canna 

-2 cucchiai di miele di acacia o di arancio 

-100 grammi di burro 

-2 tuorli 

 

Il procedimento è identico a quello utilizzato per i classici biscotti da tè.

Noi consigliamo di amalgamare in una ciotola prima i tuorli con zucchero e miele e poi di incorporare il burro morbido, i residui della centrifuga e a seguire tutti i restanti ingredienti.

A vostro piacimento potrete inoltre aggiungere scaglie di cioccolato fondente o frutta secca tritata, nocciole per esempio.

Lasciate riposare l’impasto ottenuto per circa mezz’ora.

Date ai vostri biscotti la forma che più preferite e infornateli per 20 minuti a 170°.

 

Avrete così ottenuto dei biscotti ottimi per colazione e merenda e non dovrete pensare a come smaltire gli scarti prodotti dalla vostra centrifuga vitaminica mattutina.

Così come i biscotti, esistono decine di altre ricette ‘di recupero’.

Continuate a seguirci e scoprirete tanti modi per contribuire da casa, con piccoli gesti quotidiani all’abbattimento dello spreco alimentare. 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *