Sostenere la biodiversità attraverso i piccoli gesti quotidiani

Il tasso di biodiversità globale è in diminuzione più velocemente di quello che sarebbe il suo andamento naturale, a causa di molti problemi e cambiamenti.
Spesso siamo portati a pensare che essere rispettosi dell’ambiente significhi soltanto non gettare carte per terra, fare la raccolta differenziata, aderire alle giornate ‘no smog‘, ma dietro il rischio ambientale si cela molto altro.

Sapete quali sono le maggiori cause della perdita di biodiversità, alla quale consegue estinzione di diverse specie animali?
La prima è  il sovrasfruttamento dei terreni: voler produrre più di quello che siamo disposti a consumare e  soprattutto voler produrre unicamente ciò che è più redditizio.

La ricerca di prodotti esotici che assecondino mode alimentari odierne non aiuta di certo. L’introduzione di specie agricole invasive ha contribuito ad abbattere il 30% degli habitat naturali delle specie animali autoctone che si ritrovano così a fare i conti con un ambiente che non gli è mai appartenuto.

Il rispetto per il nostro ecosistema, più che in ogni altro momento, passa attraverso un coscienzioso esame delle potenzialità dei piccoli gesti quotidiani che poco alla volta potrebbero aiutare a ristabilire l’ordine naturale delle cose.

In un periodo in cui l’accesso all’informazione è totale l’appello è: ‘INFORMATEVI’ perché i piccoli gesti quotidiani, quelli che nella rubrica sulla pagina facebook chiamiamo BEST PRACTICE, sono il punto di partenza ideale per una lotta al depauperamento della biodiversità vegetale e animale.

Più biodiversità significa più salute, e più sopravvivenza per tutte le specie animali, compresa la nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *